fbpx

Romanzi d’altrove: Israele – consigli di lettura #4

Written by on aprile 7, 2020

Romanzi d’Altrove è l’itinerario letterario di NeverWas Radio e Quarta di Copertina, per viaggiare senza muoversi da casa. Quarta tappa dedicata agli scrittori israeliani.

Siamo passati per paesi lontani e poco conosciuti a livello letterario, come Cile e Nigeria, e per paesi vicini a noi solo in apparenza, come Svezia e Danimarca.
Per la quarta tappa di questo viaggio tra autori di tutto il mondo ho scelto di portarvi in Israele. Un paese controverso fin dalla sua nascita, risalente appena al 1948; una nazione composita e dalla cultura multiforme, affascinante ma anche ambigua e respingente. Per accompagnarvi nella sua esplorazione ho scelto tre autori che hanno raccontato la propria amata e odiata patria in tutte le sue contraddittorie sfumature:

1) Assaf Gavron, “La collina”

Con uno stile cinico e ironico, il romanzo tratteggia la vita quotidiana di una piccola comunità di coloni destrorsi e ultraortodossi, focalizzandosi sul rapporto con i vicini arabi espropriati e con la complice burocrazia dello Stato.
Disponibile su IBS (in formato cartaceo ed epub) e in Storytel (in inglese).

2) Yoram Kaniuk, “Adamo risorto”

Disponibile su MLOL e IBS (in formato cartaceo ed epub).
Nell’assurdo scenario di un centro di terapia in mezzo al deserto del Negev, l’autore mostra con una scrittura cruda e stralunata l’orrore della Shoah. Il protagonista è Adam Stein, reduce ormai impazzito, sopravvissuto nei campi grazie alle sue doti di pagliaccio.

3) Amos Oz, “Una storia di amore e di tenebra”

Nato a Gerusalemme nel 1939, il celebre scrittore Amos Oz racconta in questo romanzo autobiografico il paese in cui tra luci e ombre si è svolta la sua vita.
Disponibile su MLOL, IBS (in formato cartaceo ed epub) e in Storytel (in inglese).

Ascolta Quarta di Copertina,
il podcast letterario di NeverWas Radio!


Current track
Title
Artist

Background