Blue Note Re:imagined, the old new jazz

Written by on giugno 16, 2020

Blue Note e Decca Records annunciano l’uscita della compilation Blue Note Re:imagined, una raccolta di classici rimodellati dagli artisti della nuova scena UK jazz.

Ebbene sì, c’è da segnarsi una data: 25 settembre. E’ il giorno in cui verrà rilasciata la compilation Blue Note Re:imagined, come annunciato da Blue Note e Decca Records. Il meglio della scena UK jazz è stato riunito per reinterpretare i grandi classici che hanno reso celebre la label americana.

Shabaka Hutchings, Emma-Jean Tackray, Alfa Mist, Jorja Smith, Ezra Collective, Skinny Pelembe, Nubya Garcia, Ishmael Ensemble, Yazmin Lacey e molti altri artisti, hanno prestato il loro talento per la rielaborazione di alcuni brani cardine della storia del jazz. Un incontro tra la “vecchia” e la “nuova” scuola, il cui risultato dona nuova vita a questa musica. Un vero e proprio ponte generazionale che permette il rinnovamento della tradizione di uno dei generi che più ha influenzato la musica moderna.

man saxophone london

La musica di Wayne Shorter, Herbie Hancock, Eddie Henderson, Bobby Hutcherson e non solo, vede una nuova luce, avvicinandosi alla cultura moderna e integrando le sonorità R’n’B, soul, nu jazz, grime e afrobeat sviluppate nel nuovo millennio, per una commistione di generi da pelle d’oca.

Ne è la prova il primo singolo estratto dalla compilation, una rivisitazione di Rose Rouge interpretata dalla giovane Jorja Smith, la cui voce danza soavemente su uno stupendo riarrangiamento del brano di St. Germain.

 

Non vediamo l’ora di ascoltare per intero questo lavoro, che si preannuncia ricco di sorprese. Nel frattempo però vi consigliamo di fare un salto sul profilo Spotify di NeverWas Radio, per ascoltare la playlist Uk Jazz: a new sound, che abbiamo creato per scoprire gli artisti che nell’ultimo millennio hanno dato un nuovo volto a questo genere.

 

 

 

 

 

 


Current track
Title
Artist

Background