BISTORY diventa BEASTORY: la storia a quattro zampe

Written by on marzo 5, 2020

Indagare il rapporto tra uomini e animali, per scoprire fatti e abitudini dimenticati dalla Grande Storia. Bistory, per due puntate, diventa Beastory. Ascoltale qui!

Il rapporto speciale tra l’essere umano e gli altri abitanti della Terra non è fatto solo di affetto domestico per i propri cuccioli, ma si colora di storie, miti, leggende ed elaborazioni letterarie che fanno degli animali veri e propri protagonisti del nostro immaginario culturale, oltre che del nostro mondo dei sentimenti. La Storia non è da meno: da qui nasce l’idea di trasformare per due puntate speciali Bistory in Beastory, dove il lato B della storia da raccontare è quello di quattro animali che hanno attraversato quattro diverse epoche del passato, rimanendo segnati nella memoria umana.

Un elefante bianco del Rinascimento (Annone), morbosamente amato dal più principesco dei Papi, un capodoglio terribile, Mocha Dick, che imperversava terribile nell’oceano ottocentesco, e due eroi, Stubby il cane e Sam il gatto, testimoni e protagonisti a loro modo della Prima e della Seconda Guerra Mondiale. Sono innumerevoli in realtà gli episodi che la storia ci racconta di legame tra personaggi famosi della storia e i più disparati animali: Hachikō e Balto per esempio hanno segnato con la loro fedeltà e la loro resilienza non solo episodi storici, ma memorabili adattamenti cinematografici; chi non conosce poi l’amore che ha legato indissolubilmente fino all’ultima battaglia Napoleone al suo destriero Marengo oppure la storia, spesso triste, dei cuccioli cosmonauti come Laika, sacrificata nel programma spaziale russo o dello scimpanzè, un po’ più fortunato, Ham: un vero e proprio astronauta americano a bordo della capsula Mercury.

In fondo anche attraverso il rapporto speciale tra uomini e animali nella storia possiamo comprendere fatti, società, abitudini quotidiane che spesso sfuggono al racconto della Grande Storia. Un dovere condividere questi racconti, soprattutto oggi, in cui la coscienza ambientale e il riconoscimento dei diritti degli animali ha fatto reali e giganti passi in avanti. Ci troviamo finalmente a capire quanto siamo debitori non solo ai cuccioli che allietano col loro amore sconfinato la nostra vita quotidiana, ma quanto nel tempo sia cambiato il rapporto con l’altra metà vivente del mondo e quanto ha fatto parte dell’evoluzione umana.

Attraverso le parole di un grande poeta, Fernando Pessoa, ci viene restituita la vera dimensione del rapporto tra uomini e animali, un destino passato e futuro tra la meraviglia e l’amore, che spesso svela una consapevolezza a noi preclusa, dice Pessoa: “L’uomo non sa di più degli altri animali; ne sa di meno. Loro sanno quel che devono sapere. Noi, no.”

ASCOLTA QUI LE DUE PUNTATE SPECIALI DI BEASTORY


Current track
Title
Artist

Background