Festa della Liberazione | Riflessioni e Celebrazioni online

Written by on aprile 24, 2020

25 Aprile 2020: celebrare la Festa Della Liberazione online. Ecco qualche spunto

Nel 1917 Gramsci scriveva: “Credo che vivere voglia dire essere partigiani”. Lo scriveva ben prima della lotta partigiana che tutti conosciamo. Era un’esortazione politica, sì, ma voglio leggerci anche un invito alla vita. “L’indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita […] opera potentemente nella storia. Opera passivamente, ma opera”.  Le non-scelte scelgono eccome, quindi. Anzi, sono colpevoli, quanto le scelte sbagliate. Nemmeno l’indifferenza può garantirci la parte degli innocenti o – peggio ancora – quella dei giudici.

Parteggiare, allora, prendere una posizione! Ma come? Ci sentiamo già in diritto di dire la nostra opinione su tutto. Il televoto. I gruppi su facebook. I sondaggi su Instagram. Bugo o Morgan? Immuni sì o Immuni no? Persino gli acquisti che facciamo raccontano la nostra opinione: bio? online? sottocosto? Cosa significa allora, prendere una posizione, nel 2020?  Quello che ha sempre significato: vuol dire farlo oggi, ma farlo oggi per domani. Significa progettare a lungo termine, darsi delle prospettive: sentire “già pulsare l’attività della città futura” dove “ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini”. E allora, oggi, scegliamo di essere intelligenti e operosi, proprio oggi che parliamo di ripartenza, di riapertura e di ricostruzione. Facciamo in modo che siano sinonimo di uguaglianza, libertà, rispetto, ambiente, valore, comunità.
Leggi il testo completo di Gramsci qui

“Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti” A. Gramsci

le celebrazioni online per la festa della liberazione 25 aprile 2020 online

 

Circolo Gagarin | Libri e letture per la Liberazione

Sui profili Instagram e Facebook del Circolo Gagarin i volontari leggono le pagine dei libri che hanno raccontato la Resistenza nella maniera più veritiera e profonda, rappresentando la Liberazione nel modo più sincero. Con passi di Viganò, Vittorini, Cervi e molti altri.

Partigiani a casa nostra #1 – L'Agnese va a morire

#25aprile resta per il Circolo Gagarin la festa più bella di tutto l'anno. Non possiamo passarla insieme, ma proprio per questo vogliamo condividere con voi qualcosa di diverso dal solito.Leggeremo le pagine che più amiamo tra quelle che hanno raccontato la Resistenza, e che per noi rappresentano davvero ciò che vogliamo dire quando diciamo Liberazione.Ogni sera un libro diverso, da oggi al 25 aprile.Iniziamo con Carolina che ci legge alcune pagine tratte da "L'Agnese va a morire", di Renata Viganò.

Pubblicato da Circolo Gagarin su Lunedì 20 aprile 2020

 

Associazione COVO | Libri, film, canzoni e testimonianze

Sui profili social di Associazione Covo, compresi i suoi attivissimi gruppi facebook CovoLegge, CovoSuona, CovoGuarda, CovoGaming, i volontari propongono una lunga serie di iniziative digitali che vanno dalla lettura di libri alla visione di film, fino alle canzoni popolari riproposte da artisti locali e alla diffusione di testimonianze, dirette raccolte in famiglia. Vi segnaliamo qui la lezione dello storico varesino Enzo Laforgia.

Prof Enzo Laforgia, 2° video

#Covo25Aprile #CovoResisteEccovi un'altra pillola di Resistenza firmata dallo storico varesino Enzo Laforgia! Questo è il nostro secondo appuntamento con la storia del periodo intercorso tra l'8 settembre 1943 e il 25 aprile 1945, se aveste perso il primo potete recuperarlo al seguente linkhttps://www.facebook.com/AssociazioneCOVO/videos/1007341593016797/https://enzolaforgia.blogspot.com/

Pubblicato da COVO: Organizzazione Varesina di Orientamento e Cultura su Venerdì 24 aprile 2020

 

Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza | Cineteca per la Resistenza

L’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza, partner del Polo del ‘900, con il contributo del Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio Regionale del Piemonte e in collaborazione con MYMOVIESLIVE celebra la Festa della Liberazione on line aderendo alla lunga maratona web #Torino25aprile, e proponendo un programma di proiezioni gratuite in streaming. Info e programma completo qui.

 

Istituto nazionale Ferruccio Parri e Corriere | #raccontiamolaresistenza

L’Istituto nazionale Ferruccio Parri di Milano, insieme al Cervi e ad altri 65 Istituti storici nazionali, organizza il 25 Aprile una maratona di interventi sul tema, in streaming anche sul sito del Corriere della Sera e con la partnership di Rai Storia e Rai Cultura. Tra gli altri, interverranno anche Murubutu, Eraldo Affinati, Silvia Avallone, Roberta Biagiarelli, Claudio Bisio, Daria Colombo, Vinicio Capossela, Ferruccio De Bortoli, Maurizio De Giovanni, Paolo Di Paolo, Giorgio Diritti, Gad Lerner, Carlo Lucarelli, Maurizio Maggiani, Valerio Massimo Manfredi, Modena City Ramblers, Michela Murgia, Paolo Nori, Patrizio Roversi, Igiaba Scego, Antonio Scurati, Mario Tozzi, Roberto Vecchioni, Julio Velasco, Pamela Villoresi, Yo Yo Mundi, Massimo Zamboni. Info e programma qui.

Il mistero si svela… o quasi! Milano Libera!

La sorpresa si svela, almeno nel nome! Presto tutte le info!#milanolibera #milanolibera75 #RaccontiamolaResistenza Raccontiamo la Resistenza

Pubblicato da Istituto Nazionale Ferruccio Parri su Martedì 21 aprile 2020

 

25aprile2020.it | Io resto libero

1300 protagonisti italiani della cultura, della società civile, dello spettacolo e dello sport hanno aderito all’appello per festeggiare il 25 aprile in una grande piazza virtuale e unirsi tutti “nell’unica lotta contro i tre nemici comuni: il virus, il riscaldamento del pianeta e le disuguaglianze socio-economiche”. In programma c’è una lunga maratona di interventi che durerà tutta la giornata del 25 aprile e sarà visionabile qui.

le celebrazioni online per la festa della liberazione 25 aprile 2020 online


Current track
Title
Artist

Background