Weekend Martyr – Dalla toscana, tra glam-rock e psych-punk

Written by on dicembre 2, 2019

Arrivano da Livorno, sono giovani, ganzi e spavaldi. I Weekend Martyr con il loro glam/psych/punk sono la nuova band di Aloch Dischi. Ascolta qui l’intervista di Under The Bridges.

L’incipit dei Weekend Martyr coincide con quello di molti altre band italiane di ieri, oggi e domani: un progetto nato in cameretta per ammazzare il tempo nella grigia provincia italiana.
Hanno iniziato scrivendo canzoni ispirandosi inizialmente al glam rock di Marc Bolan e alle canzoni dei Pixies, ma con il passare del tempo i loro brani hanno iniziato a prendere una personalità e una forma tutte loro.

Il merito di questo sound originale va sicuramente distribuito equamente tra i membri della band, ma anche dato all’intervento in studio di Niccolò Mazzantini(bassista dei carissimi Appaloosa e owner dello studio di registrazione Orphan Studio). Insieme, questi ragazzi, hanno incanalato le energie per portare a termine il primo disco omonimo dei Weekend Martyr uscito il 1 Novembre, grazie anche alla collaborazione della prestigiosa etichetta toscana Aloch Dischi (Campos, Bad Honko, Tommaso Tanzini e molti altri..)

13 canzoni di matrice pop, sorrette da chitarre fuzzose alla T. Rex e da batterie tribali in pieno stile Black Keys con una spolverata di punk-garage sulla falsa riga di band italianissime come Movie Star Junkies e Bee Bee Sea. Ben registrate e ben suonate. Questa la semplice ricetta per creare un disco d’esordio sincero, ben fatto e carico di energia.

Ascolta qui l’intervista completa ai Weekend Martyr:


Current track
Title
Artist

Background