Dall’Abruzzo alla Puglia sull’antico tratturo della transumanza

Written by on febbraio 21, 2019

In progettazione una via ciclopedonale che collega Abruzzo, Molise e Puglia, lungo il “Tratturo Magno”, usato in passato dai pastori per la transumanza

Con i suoi 244km, il Tratturo Magno -conosciuto anche come “Regio Tratturo“- collega L’Aquila a Foggia ed è il più lungo d’Italia. Tracciato nei secoli dai pastori abruzzesi che durante l’inverno guidavano le loro greggi fino al clima più mite del Tavoliere delle Puglie, il Tratturo Magno passa attraverso natura incontaminata e borghi incantati.

Si inoltra nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, in alcuni punti costeggia la ferrovia, in altri valica le montagne, lambisce il mare, per poi arrivare a Foggia, dove si trovava l’antica Dogana delle pecore istituita nel 1447 dal re Alfonso I d’Aragona.

Un percorso di straordinaria bellezza, che attraversa alcune delle zone più affascinanti -e allo stesso tempo meno conosciute- della nostra penisola, sulle orme dei pastori e degli allevatori del passato, che cercavano ricovero lungo il percorso in piccole strutture o nelle numerose chiese campestri (o chiese tratturali) come quella di San Paolo di Peltuinum e di  Santa Maria dei Cintorelli.

in arrivo il percorso di turismo lento che attraversa abruzzo, molise e puglia, seguendo il tracciato del tratturo magno o tratturo regio percorso in passato dai pastori per la transumanza

Presto il cammino sarà aperto anche a tutti gli amanti dello slow tourism (il 2019, oltretutto, è proprio l’anno nazionale del Turismo Lento), che potranno ripercorrere l’antico tratturo a piedi, in bicicletta o a cavallo, riscoprendo le bellezze di questi luoghi e delle loro antichissime tradizioni.

La stesura del piano di fattibilità è stata assegnata -attraverso un assegno di ricerca- al dipartimento di ingegnieria dell’Università dell’Aquila e al Centro sportivo educativo nazionale (Csen), partendo da un progetto ideato e sviluppato dal giornalista aquilano Fulgo Graziosi.

Il tracciato sarà dotato di servizi igienici e punti ristoro, realizzati recuperando le antiche strutture costruite dai pastori, già strategicamente disposte lungo il percorso, in modo da consentire tappe accessibili per tutti i tipi di turisti.

Quello lungo il Tratturo Magno andrà ad aggiungersi ai già numerosi percorsi e cammini d’Italia. Se vuoi conoscerli tutti clicca qui.


Current track
Title
Artist

Background