IL MUSEO CIVICO FLORIANO BODINI A GEMONIO

Written by on febbraio 6, 2018

Per andare a Gemonio ho scelto la strada che costeggia il lago di Varese, sono passato davanti alle piste di partenza degli alianti, ho parcheggiato un poco lontano per salire a piedi fino al museo passando dalla piazza. Eccomi arrivato al Museo Bodini…

Devo ammetterlo non conoscevo Floriano Bodini, pur studiando inliberi-dentrare-NEVERWASRADIO-VARESE-WEBRADIO-RADIO-MUSEO-MASNAGO-POGLIAGHI-MUSEO-FISOGNI Accademia di Brera non sapevo cosa fosse il Realismo Esistenziale e come detto in #podcast non sapevo neanche collocare bene sulla mappa Gemonio stessa.

Cercando un punto di partenza varesino proporrei il Castello di Masnago, grazie alla collezione del museo civico (ascolta il podcast della visita con Brenneke) ho conosciuto Innocente Salvini con Il taglio della polenta e mi sono perso le sculture di Floriano Bodini nella Sala dei Vizi e delle Virtù.

Ad accogliermi al museo due donne straordinarie: Sara Bodini, figlia minore dell’artista e Lara Treppiede. Con simpatia, professionalità e un pizzico di imbarazzo iniziale mi hanno guidato dentro e fuori le sale del labirintico museo dedicato allo scultore, incisore e medaglista. Dalla gipsoteca alla biblioteca con oltre 5.000 volumi, dal corridoio delle teste al giardino da lettura con il suo panorama (che condivide con noi di NeverWas Radio una vista cementificio strepitosa).

liberi-dentrare-NEVERWASRADIO-VARESE-WEBRADIO-RADIO-MUSEO-MASNAGO-POGLIAGHI-MUSEO-FISOGNIIl museo si sviluppa negli spazi di un vecchio rustico settecentesco, con grande attenzione per gli spazi e per i materiali. L’allestimento è chiaro, coerente e guida il visitatore attraverso una narrazione accattivante. Il centro del museo, l’albero di caco rinnova simbolicamente il legame con la tradizione contadina e l’opera Il Lamento sull’ucciso del 1961, esposta alla XXXI Biennale di Venezia del 1962 con altre sei opere, si pone come il fulcro ideale dell’intera struttura.

Il Museo vanta un’ampia collezione permanente di opere scultoree, da Leonardo Bistolfi a Medardo Rosso, da Arturo Martini Giacomo Manzù, da Giuseppe Grandi a Lucio Fontana e da Francesco Messina ad Augusto Perez.

➤ SCARICA GRATUITAMENTE IL☟PODCAST☟prendi la panoramica, apri la mente e lasciati stupire dal Museo Civico Floriano Bodini!

 

In #playlist per accompagnarci:

Moby – Natural Blues

David Bowie – Were are we now

How to destroy angels – How long

BRNS – My head is into you

Criminal Jokers – Bestie

Justice – DVNO

Moby – Porcelain

Massive Attack – Angel

 

LIBERDI D'ENTRARE #14 MUSEO CIVICO FLORIANO BODINI

Puntata #14 per LIBERI D'ENTRARE al Museo Civico Floriano Bodini a Gemonio!Due guide d'eccezione Lara e Sara ci accompagnano alla scoperta del museo dedicato a Floriano Bodini, scultore, incisore e medaglista, autore della statua di Paolo VI del Sacro Monte di Varese!Vi aspettiamo #ONAIR dalle 20 alle 21 su:SITO: www.neverwasradio.itAPP: NEVERWAS PLAY

Pubblicato da NeverWas Radio su lunedì 5 febbraio 2018

 

Liberi d’entrare è un programma ideato e condotto da Paolo Righi.
Realizzato e trasmesso da Neverwas Radio, #ONAIR tutti i lunedì e i mercoledì dalle 20.00 alle 21.00.

 


Current track
TITLE
ARTIST

Background