I boreali – il festival italiano della cultura nordeuropea

Written by on febbraio 14, 2019

Dal 21 al 24 febbraio a Milano andrà in scena “I Boreali”, il festival dedicato alla cultura nordeuropea, organizzato dalla casa editrice Iperborea

Fondata nel 1987, Iperborea è la casa editrice italiana specializzata in autori del Nord Europa.
I colori pastello e il formato stretto e lungo sono i suoi tratti distintivi, insieme -ovviamente- alla curatissima selezione di autori, rigorosamente nordeuropei. Il nome, invece, Iperborea lo prende da quella terra leggendaria, illuminata 6 mesi l’anno, che gli antichi grechi collocavano oltre la Bora, il vento del Nord. Una finestra aperta sulla parte più settentrionale del nostro continente, per conoscerne la letteratura e la cultura, attraverso un esteso catalogo di titoli ma anche incontri, corsi di lingue scandinave ed eventi come “I Boreali – Nordic Festival”.

Giunto ormai alla sua quinta edizione, “I Boreali” si terrà al teatro Franco Parenti di Milano dal 21 al 24 febbraio 2019, con l’obiettivo di proporre Italia “i grandi nomi e le personalità più originali della cultura nordica, dalla letteratura al cinema, dalla musica all’attualità, dando voce ai grandi temi del vivere contemporaneo e stimolando l’incontro tra diverse culture europee“.

A Björn Larsson sarà affidato il compito di inaugurare il festival, presentando il suo nuovo romanzo La lettera di Gertrud”giovedì 21 alle 18.30 in Sala Testori. Nei giorni seguenti – invece- interverrano altri autori come Leonardo PiccioneElisabeth ÅsbrinkGert NygårdshaugAnne Cathrine BomannErika Fatland ed Erlend Loe.

Non solo libri, al Teatro Parenti ci sarà spazio anche per il cinema, con film in lingua originale come (tra gli altri) «Denmark» di Kasper Rune Larsen e «A serious Game» di Pernilla August. In cartellone anche corsi di lingua, incontri su temi d’attualità, il tradizionale Nordic Brunch e -naturalmente- anche la musica -naturalmente nordeuropea- come quella de”I Boreali Party” di venerdì 22 febbraio.

Sul palco Farao, la songwriter norvegese che – partendo dall’ R&B degli anni ‘90 e dalla Disco Soviet – dà vita a un raffinato progressive pop sognante e cnematografico. Con lei anche Asa Moto, il duo belga pubblicato da DEEWEE, l’etichetta dei connazionali Soulwax. Ritmi pulsanti, sintetizzatori obsoleti e strumenti acustici sono gli ingredienti perfetti per il loro sound ipnotico e divertente.

Per info e programma clicca qui

 


Current track
Title
Artist

Background