Insubria Language Week: il passato e il futuro del nostro territorio

Written by on settembre 23, 2019

Dal 23 al 29 settembre è la Insubria Language Week, per capire come le convivenza di lingue e culture arricchisca il nostro territorio da sempre

Che il Varesotto, e l’Insubria in generale, siano una zona di frontiera non è certo un segreto. Da sempre il nostro territorio ha rappresentato un corridoio di grande passaggio tra l’Italia e il resto del continente. Vicino a Milano – oggi più che mai la prima vera metropoli europea su suolo italico – e vicino alla Svizzera, così prossima eppure così diversa.

Dalla preistoria ad oggi nelle nostre zone si sono avvicendati popoli, lingue, tradizioni e dialetti. Si sono incontrati – a volte combattuti- spesso mescolati, dando vita alla nostra odierna identità culturale e ai nostri costumi. Una contaminazione virtuosa che un gruppo di persone, associazioni e imprese sul territorio ha voluto portare a valore, dando vita alla prima Insubria Language Week, ovvero una settimana di eventi, workshop, talk e incontri che vuole proprio questo: promuovere il dialogo attraverso un affondo sullo strumento che ci serve per esercitarlo: la lingua. O meglio. LE lingue. Tutte quante.

Dicono gli organizzatori:“Crediamo nell’importanza del ruolo delle lingue, dai dialetti locali fino alle lingue extra-europee, passando per forme di comunicazione non-visiva e non-verbale, come punto d’incontro tra passato e futuro, linfa vitale delle molte radici che hanno plasmato questo territorio e le sue genti e motore di sviluppo di sinergie tra la realtà locale ed il contesto internazionale in cui questa è inserita.

(continua dopo l’immagine)

language lingue straniere insubria language week varese

Pensata per cadere in concomitanza con l’European Day of Languages, l’Insubria Language Week è un’occasione di incontro e di sviluppo di sinergie tra realtà differenti, sulla tematica delle lingue e della comunicazione nelle sue molteplici forme, seguendo un filo conduttore che – per questa prima edizione – è “Lingue in Cammino”. Un modo per riflettere, attraverso lo strumento linguistico, su temi quali per inclusione e accessibilità. Dicono ancora gli organizzatori: “Ricchezza linguistica come risorsa strategica di sviluppo per creare ponti internazionali e per valorizzare le molteplici radici che hanno plasmato il territorio insubre nelle sue caratteristiche attuali.”

La tradizione e le origini, quindi, non come strumento per dividere e tracciare confini, ma come punto di partenza per la costruzione di intersezioni e collegamenti.

Per conoscere tutti gli eventi in programma clicca qui


Current track
Title
Artist

Background