INNOVAZIONE CULTURALE – BENVENUTO SPAZIO YAK!

Written by on dicembre 17, 2017

A Varese è nato Spazio Yak, la residenza artistica fortemente voluta dall’associazione Karakorum, nonché esempio concreto di innovazione culturale che passa dal teatro.

Neverwas Radio è andata a trovare STEFANO BEGHI di KARAKORUM TEATRO nell RESIDENZA ARTISTICA di VARESE: SPAZIO YAK, nella PIRAMIDE delle BUSTECCHE, in piazza de salvo

Alt! Facciamo un passo indietro. What’s “Residenza Artistica”? Sono andata a chiederlo direttamente a Spazio Yak, durante una mattinata di confronto con altre esperienze affini del Nord Italia. A spiegarmelo sono le ragazze di ETRE, l’associazione con sede a Milano, che ne raccoglie quasi una ventina sparse su tutto il territorio nazionale.

Una residenza artistica è la casa di cui una compagnia teatrale indipendente si dota. All’interno della quale si trova almeno “una sala teatrale o spazio performativo, dove la compagnia residente porta avanti il suo lavoro di produzione in stretta correlazione col territorio dove abita e lavora, stringendo legami con altre associazioni o strutture culturali, perseguendo un obiettivo di qualità in un ambiente di lavoro protetto.”

Le parole chiave sono tre: Luoghi, Persone e Territorio. Perché una residenza teatrale non significa “solo” aprire un teatro. Significa occupare (legalmente, eh!) uno spazio cittadino -spesso inutilizzato- dove iniziare una progettazione culturale in sinergia con il territorio e la comunità che gli abita attorno.

Non significa renderlo indisponibile, ma restituirlo alla cittadinanza sotto forma di spazio comune, denso di opportunità, iniziative e cultura. E’ un processo che parte dal basso -dal bisogno- e che punta a organizzare una risposta concreta.

Impatto sul territorio. Ecco il punto. Lo dice bene Tomaso Boyer, dei Giardini Luzzati di Genova, “Non esiste innovazione se non c’è impatto sul territorio”. La proposta culturale fine a se stessa è una cosa stupenda, ma non è innovazione. Lo è invece una produzione artistica che muove dalla partecipazione e stimola l’attivazione cittadina. L’obiettivo, infatti, è che sia l’intera comunità a fruire dello spazio, a viverlo e a popolarlo. “Arte e cultura –dice ancora Tomaso- sono welfare a tutti gli effetti, fanno stare meglio le persone”.

Da oggi, quindi, anche Varese ha la sua residenza artistica. Si trova in Piazza De Salvo, dentro la Piramide del quartiere Bustecche, il maggiore nucleo di edilizia popolare del nostro capoluogo. Lo spazio è pulito, essenziale, con un bel tetto di legno in cui si apre un grande lucernario, esattamente sopra al palcoscenico. Mi piacerebbe assistere ad uno spettacolo qui – penso. Ma non passerà molto prima che questo accada, perché il calendario di Yak è già fissato e denso di appuntamenti. Si parte a gennaio con corsi, spettacoli e molto molto molto altro. Per saperne di più basta andare sul sito di Karakorum e dare un’occhiata.

Buona fortuna Spazio Yak!

–> Vuoi sostenere i ragazzi di Karakorum? Fai una donazione per la loro campagna diCrowdfunding, guarda qui.

Neverwas Radio è andata a trovare STEFANO BEGHI di KARAKORUM TEATRO nell RESIDENZA ARTISTICA di VARESE: SPAZIO YAK, nella PIRAMIDE delle BUSTECCHE, in piazza de salvo


Current track
Title
Artist

Background